VRH

                                            

Il VRH (Video Rhino Higrometer) è un innovativo apparato di diagnosi ideato per quantificare il grado di ostruzione o resistenza nasale in modo non invasivo.

La tecnica su cui si basa il VRH è la rinoigrometria, secondo la quale l'espirazione attraverso il naso su una superficie fredda produce degli aloni di condensazione.

L’apparato è composto da una lastra metallica, raffreddata mediante celle Peltier e illuminata su cui il paziente, vincolato da una mentoniera, respira con il naso producendo su di essa degli aloni di condensa. Durante l'esame tali aloni vengono registrati mediante una telecamera. Successivamente viene elaborato il filmato mediante un software che produce in uscita diversi parametri utili ai fini della diagnosi dell’ostruzione nasale. I principali risultati che fornisce l'esame sono i seguenti:

  • area degli aloni pesata sull'intensità dei pixel che li compongono: fornisce un'indicazione del flusso che interessa le due cavità nasali
  • rapporto tra le aree degli aloni destro e sinistro: consente di valutare deviazioni del setto nasale
  • posizione, forma e direzione principale degli aloni: fornisce un'indicazione della morfologia delle cavità nasali
  • immagine che riassume in modo immediato i dati morfologici degli aloni mediati su tutti i frame del filmato
  • tre frame significativi del filmato selezionati automaticamente dal software
  • il filmato elaborato degli aloni per visionare la dinamica della respirazione nasale